Qual'è la distanza per cantare in sicurezza?

Quanto distanti possono arrivare droplet e aerosol quando si fa musica? La risposta arriva da una ricerca congiunta di Bauhaus University Weimar, Thüringen Philarmonie Gotha – Eisenach, Deutsches Nationaltheater und Staatskapelle Weimar e Freiburg Institute for Musican’s Medicine. Utilizzando il metodo background oriented schlieren, la diffusione dell’aria durante il canto e il suono di strumenti a fiato può essere misurata in maniera ottica e non invasiva, sfruttando un gioco di differenze nella densità dell’aria, riflessione e rifrazione della luce.

Oboe, fagotto, clarinetto, flauto e altri strumenti sono stati analizzati in questo modo, inclusa la voce umana. In la distanza percorsa dall’aria emessa non ha superato i 90cm, restando mediamente al di sotto dei 50. Il “record” spetta al baritono, che ha sfiorato gli 85cm, quasi il doppio rispetto al soprano. Distanze che si annullano, per i cantanti, quando indossano la mascherina.

Un altro risultato confortante: cantare insieme in sicurezza è possibile, se si rispettano le distanze!

Pubblicato il 03/12/2020, 18:12